Gnocchi di patate al pistacchio su crema di pistacchio e speck

arrow
arrow

ingredienti per 4 persone


Gnocchi:
1 kg di patate
450 gr di farina
2/3 uova
150 gr farina di pistacchio rigorosamente di Bronte
sale q.b
Crema di pistacchio:
150 gr granella di pistacchio
½ cipolla
noce di burro
olio EVO q.b
½ bicchiere di cognac
150 gr di speck tagliato a dadini
1 noce di burro
50 ml di panna fresca
sale q.b
pepe q.b
30 gr parmigiano
20 gr di granella di pistacchio per la presentazione

Procedimento


Bollite le patate con la buccia dopo averle lavate bene e palatele quando sono ancora calde (se avete lo schiacciapatate potete inserirle dentro con tutta la buccia). Setacciatele con cura, trasferitele in un piano di lavoro e cominciate ad unire la farina, le uova, il pistacchio e poi il sale ed il pepe. Quando l’impasto è ben omogeneo, tagliatene un pezzo e, con il palmo delle mani, dategli una forma allungata e tagliate dei cilindretti lunghi circa 2,5 centimetri. Passateli con la forchetta. Teneteli un po’ sul piano di lavoro, in modo che si asciughino bene. Cuoceteli, infine, in acqua bollente e salata. Inutile ricordarvi che sono pronti quando salgono a galla!

CREMA DI PISTACCHIO:
In una padella mettete la noce di burro ed un filo di olio EVO. Tagliuzzate finemente la cipolla e mettetela nella padella e fate appassire dolcemente a fuoco lento. Quando è pronta, aggiungete lo speck e fate rosolare e poi il cognac e fate evaporare bene. Infine aggiungete il pistacchio e la panna. Lasciate sul fuoco 2/3 m’ prima di togliere la crema dal fuoco.

Presentazione


Questo piatto è veramente una leccornia! Scordatevi le diete, il grasso, la bilancia, e, per una volta, concedetevi questo lusso! Dunque, cuocete gli gnocchi e, appena salgono a galla, scolateli bene e saltateli nella padella con la crema al pistacchio, aiutandovi con l’acqua di cottura degli stessi. Toglieteli dal fuoco e aggiungete un po’ di parmigiano e, direttamente sul piatto, un po’ di granella di pistacchio

Ti è piaciuta questa ricetta?
FacebookWhatsAppEmailGoogle+PinterestTumblrFlipboardGoogle GmailTwitterCondividi

No Comments

Post a Comment